Una collaborazione tra il paziente e il team sanitario, la cura centrata sul paziente incorpora i valori, le credenze e le preferenze del paziente per quanto riguarda la salute generale e il benessere nel piano di cura e implementazione di tutte le attività di cura. La maggior parte degli infermieri ha familiarità con l’assistenza centrata sul paziente, ma potrebbe non sapere come integrarla efficacemente nella pratica. Questo articolo presenta cinque concetti chiave per l’implementazione.

Rispetto

Durante la valutazione iniziale, incoraggiare i pazienti a condividere i loro valori, preferenze e bisogni legati all’assistenza sanitaria perché questi costituiranno la base del piano di cura. Personalizza la cura per ogni paziente, assicurandoti che sia culturalmente appropriata. Tieni presente che le preferenze del paziente non sono necessariamente statiche, quindi la cura potrebbe dover cambiare in base alle circostanze. Per determinare i valori, le preferenze e le esigenze del paziente, sono necessarie buone capacità interpersonali e comunicative. (Vedere Intervistare i pazienti facendo clic sull’icona PDF sopra.)

Coordinamento e integrazione della cura

Le attività di cura di tutte le discipline coinvolte nella cura del paziente devono essere coordinate per aumentare l’attenzione sul paziente. Come la maggior parte degli infermieri sanno, però, questo non è sempre possibile. Per facilitare il processo di coordinamento, lavorare con un membro del team di assistenza multidisciplinare per incorporare l’assistenza centrata sul paziente nel piano di cura. Tieni presente che alcuni membri del team potrebbero non avere familiarità con l’assistenza centrata sul paziente; potrebbe essere necessario insegnarli in anticipo o guidarli durante il processo. Come si lavora insieme con altri membri del team, il piano multidisciplinare di cura si riunirà più agevolmente.

Informazione, comunicazione ed educazione

Per aiutare i pazienti a comprendere l’assistenza centrata sul paziente, fornire loro informazioni chiave, comunicazione ed educazione. Incorpora elementi di assistenza centrata sul paziente nelle tue discussioni con loro per insegnare loro il ruolo integrale che svolgono nella loro salute e benessere generale. Spiega che la cura a cui parteciperanno riflette le loro preferenze. Chiedi il loro aiuto nella progettazione del piano generale di cura. Rispondi alle loro domande in termini facili da capire, non in gergo.

Per aumentare l’impegno dei pazienti nel processo di cura centrato sul paziente, personalizza la tua comunicazione in modo da riflettere le esigenze dei pazienti. Per fare ciò, fai domande aperte per ottenere informazioni sulle loro preoccupazioni, come ad esempio:

  • Puoi dirmi come ti senti in questo momento?
  • Cosa vorresti che facessi per te in questo momento?
  • Ecco un elenco di attività di auto-cura che devono essere completate prima della fine della giornata. Avete una preferenza su quali attività dovrebbero essere fatte prima? Manca qualcosa dalla lista che vorresti che aggiungessi?

Assicurati di avere abbastanza tempo a disposizione per questa interazione in modo che i pazienti possano esprimere liberamente le loro preoccupazioni e necessità. Fornire loro l’opportunità di partecipare alla scelta di un regime di trattamento. Il processo decisionale condiviso è fondamentale perché mette al centro i valori e le preferenze del paziente. Idealmente, tu, il paziente e altri membri del team sanitario dovreste discutere i pro ei contro delle varie opzioni di trattamento. Aiuta i pazienti a comprendere le informazioni che stai presentando utilizzando immagini visive, analogie o altri mezzi. Offri risorse di stampa, audio, video, Internet e elettroniche per educarli sulle loro condizioni di salute e aiutarli a scegliere trattamenti appropriati. Ad esempio, è possibile fornire opuscoli, registrazioni audio e video che illustrano i pro ei contro di un particolare trattamento. Questi aiuti decisionali aiutano i pazienti a fare scelte informate che riflettono le loro preferenze, valori e credenze.

Comfort

Assicurarsi che il paziente sia fisicamente ed emotivamente a suo agio in modo che possa impegnarsi attivamente nella cura centrata sul paziente.

Input familiare

Se il paziente dà il consenso, incorporare l’input di familiari e amici nella progettazione del piano generale di cura.

Sebbene l’assistenza centrata sul paziente sia stata ben definita, la sua integrazione nella disciplina infermieristica non è stata completamente attualizzata. Utilizzando le strategie in questo articolo può aiutare a integrare i principi di cura centrati sul paziente nella vostra pratica quotidiana.

Riferimenti selezionati

Abraham M, Moretz JG. Implementazione dell’assistenza centrata sul paziente e sulla famiglia: parte I-comprendere le sfide. Bambini pediatrici. 2012;38(1):44-7.

Barry MJ, Edgman-Levitan S. Processo decisionale condiviso—apice della cura centrata sul paziente. N Ingl J Med. 2012;366(9):780-1.

Berwick DM. Cosa dovrebbe significare “centrato sul paziente”: confessioni di un estremista. Salute Aff (Millwood). 2009; 28(4):w555-65.

Ford PE, Rolfe S, Kirkpatrick H. Un viaggio nella cura centrata sul paziente in Ontario, Canada: implementazione di una linea guida sulle migliori pratiche. Clin Nur Spec. 2011;25(4):198-206.

Hobbs JL. Un’analisi dimensionale della cura centrata sul paziente. Nurs Res. 2009;58(1):52-62.

Aaron Bechtold è iscritto al bachelor of science in nursing program e assistente di ricerca presso la Daphne Cockwell School of Nursing presso la Ryerson University di Toronto, Ontario, Canada. Suzanne Fredericks è professore associato alla Ryerson University.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.