TORONTO-L’uomo che ha creato Girls Gone Wild è andato dietro le sbarre.

Joe Francis è stato preso in custodia martedì mattina in un’aula di tribunale di Los Angeles dopo essere stato condannato a 270 giorni di carcere per aver aggredito una donna a casa sua nel 2011.

Francis, 40 anni, ha affrontato fino a cinque anni di carcere dopo essere stato condannato a maggio per tre accuse di falsa reclusione, un conteggio di aggressione che ha causato gravi lesioni personali e un conteggio di dissuadere un testimone.

In un’intervista con The Hollywood Reporter dopo la condanna, Francis ha detto che i giurati sono stati “ritardati” e dovrebbero essere “eutanasia.”In seguito si è scusato per i commenti.

Trend Storie
  • i residenti di Hong Kong trasferimento miliardi di Canada, Cina morsetti giù

  • Speranze e memi resto sul ‘piccolo’ escavatore scavo del Canale di Suez nave

In aggiunta a 270 giorni dietro le sbarre, Francesco è stato dato a 36 mesi di libertà vigilata e ordinato di completare un corso di gestione della rabbia e un anno di settimanale di consulenza psicologica.

La storia continua qui sotto pubblicità

Francis, che è arrivato in tribunale martedì con la sua ragazza, la modella Abbey Wilson, è stato accusato da tre donne di portarli nella sua villa di Hollywood e di rifiutarsi di lasciarli andare. Una donna ha detto che era soffocata e aveva la testa sbattuta contro un pavimento di piastrelle.

Francis ha avuto una storia di problemi legali. Ha scontato 339 giorni di carcere dopo essersi dichiarato colpevole di abusi sui minori e accuse di prostituzione in un caso che ha coinvolto la videoregistrazione di ragazze minorenni in Florida in 2003 e, in 2009, si è dichiarato colpevole di accuse di evasione fiscale.

La società di Francis, che produce la popolare serie di video che mostrano donne in età universitaria che espongono i loro seni, ha presentato istanza di fallimento a febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.