Quando si effettua un acquisto più grande, o per infondere fiducia in una persona a cui devi soldi, è possibile utilizzare un assegno certificato da una banca. Questi controlli sono generalmente visti come denaro contante, il che rende più difficile qualsiasi ricorso all’uso fraudolento di questi fondi. Se il pagamento viene messo in discussione, è possibile adottare diverse misure per aiutare, tra cui tracciare l’assegno per vedere se il pagamento è stato effettuato.

Contattare il destinatario

Il primo passo per rintracciare i fondi per un assegno bancario certificato perso è contattare il destinatario, se è cooperativo. Chiedi al destinatario quando ha ricevuto l’assegno e se lo ha ancora depositato o incassato. Se ha, chiedere il nome della banca in cui ha depositato o incassato l’assegno. È possibile contattare la banca e verificare le informazioni; tuttavia, si tratta di informazioni riservate e la banca non può collaborare senza il permesso del destinatario. Se si sta tracciando un assegno a causa di una disputa con il destinatario sulla ricezione dei fondi, sarà difficile ottenere informazioni in questo modo. Assicurarsi che la persona sa che si sta tentando di risolvere eventuali problemi, e arruolare la sua assistenza per aiutarvi a farlo curato.

Contatta la banca emittente

La banca che hai emesso l’assegno può aiutarti a tracciare l’assegno. Dovrebbe essere in grado di guardare i propri record per vedere se l’assegno è stato presentato per il pagamento. Se l’assegno è stato presentato, può fornire una copia dell’assegno, che includerà la firma del sottoscrittore ed eventualmente il numero di conto in cui l’assegno è stato depositato, se applicabile.

Arresto del pagamento

Mentre è possibile richiedere un pagamento di arresto su un assegno bancario certificato, potrebbe non essere possibile eseguire questa richiesta. Un assegno certificato è garantito fondi ed è destinato ad essere utilizzato allo stesso modo come contanti. Questo per incoraggiare le persone ad accettare l’assegno per completare una transazione con fiducia. Con la frode, le regole e la legge funzionano in modo diverso, e se credi di essere vittima di una frode, puoi chiedere l’aiuto della banca. La banca potrebbe richiedere di presentare un rapporto di polizia della frode per ottenere il suo aiuto. Con la frode, una banca può ricorrere contro la persona che ha ricevuto un assegno certificato. Il successo di questo dipende da una serie di fattori, tra cui se il destinatario dei fondi ha ancora un conto bancario aperto nel luogo in cui ha depositato l’assegno.

Dichiarazione di perdita

Se l’assegno certificato non è stato depositato o incassato entro 90 giorni, si dispone di protezioni aggiuntive. È possibile presentare una dichiarazione di perdita con la banca emittente. La sezione 3-312 del Codice commerciale uniforme delinea i requisiti per gli assegni certificati persi e le responsabilità della banca per tali controlli. Molte banche possono chiedere un’obbligazione di indennizzo per proteggere la banca nel caso in cui l’assegno originale sia emesso per il pagamento, ma questo non è necessario con le regole UCC. La dichiarazione di perdita deve essere autenticata. Se non si ha successo con questo, un avvocato può aiutare a recuperare i fondi persi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.