Lewinsky è un’attivista, oratrice pubblica e scrittrice che usa la sua piattaforma per combattere il cyberbullismo e la violenza sessuale. L’ex stagista della Casa Bianca, catturato nel bel mezzo dell’impeachment dell’ex presidente Bill Clinton, ha usato la sua esperienza molto pubblica per sostenere e ispirare gli altri.

Nata a San Francisco, California, Lewinsky ha trascorso la sua infanzia a Los Angeles, frequentando il Santa Monica College per due anni prima di iscriversi al Lewis& Clark College di Portland, Oregon. Lewinsky si trasferì a Washington nel 1995 per servire come stagista della Casa Bianca nell’ufficio del capo dello staff della Casa Bianca Leon Panetta, durante l’amministrazione Clinton.

Mentre Lewinsky rimase fuori dagli occhi del pubblico per circa un decennio tra il 2004 e il 2014, ha scritto un saggio per Vanity Fair nel 2014 che l’ha riportata sotto i riflettori. Nell’articolo, intitolato “Vergogna e sopravvivenza”, Lewinsky ha aperto sull’affare Clinton e sulla sua vita dopo lo scandalo.

Lewinsky ha trascorso i suoi ultimi anni scrivendo e parlando di più su questioni come le molestie online, la vergogna pubblica e le molestie sessuali. Ha utilizzato diverse piattaforme per diffondere il suo messaggio da spettacoli televisivi, saggi, documentari e parlando in occasione di eventi.

Lewinsky parlerà del tema della Settimana del Primo emendamento di quest’anno, “Reclaiming Our Stories.”L’evento si svolgerà il febbraio. 19 a 6 p. m. in Burns Back Court.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.