Naturale vs. perle coltivate

Perle naturali sono davvero gemme rare. Sono considerati organici perché provengono da un organismo vivente. Per capire la rarità di una perla naturale, immagina le migliaia di ostriche che sono state distrutte mentre cercavano questa gemma preziosa – non tutte contenevano una perla! Queste perle naturali si formano quando un irritante, come un parassita, entra nel mollusco (ostrica). In una risposta difensiva, l’ostrica secerne un rivestimento sopra l’irritante, chiamato madreperla. La madreperla sembra simile alla madreperla, il rivestimento di un guscio di ostrica. Dopo molti anni e molti strati di madreperla, una perla può essere prodotta.

perleIn Giappone durante la fine del 1800, Kokichi Mikimoto ha partecipato alla ricerca che ha portato alla scoperta di un metodo per indurre le perle a crescere in un’ostrica. Con molti fallimenti, e quindi un successo limitato, ha continuato i suoi sforzi fino a quando le perle rotonde e più grandi meritevoli di mercato potrebbero essere prodotte economicamente. Ha perfezionato la sua tecnica, e oggi queste perle ingegnerizzate sono propriamente chiamate perle coltivate. Il sig. Mikimoto è riconosciuto come il padre dell’industria delle perle coltivate.

Le perle coltivate sono prodotte come risultato dell’introduzione dell’irritante da parte dell’uomo nel mollusco. L’uomo inserisce una perla o un nucleo rotondo in madreperla nell’ostrica. Un piccolo pezzo di tessuto del mantello viene anche inserito insieme al tallone. Il tessuto del mantello è un pezzo del rivestimento del mollusco che circonda e protegge l’animale vivente all’interno del guscio. Questo tessuto contiene le cellule necessarie per indurre la produzione di madreperla.

Acqua salata e acqua dolce

Perle naturali e coltivate sono state prodotte sia in acqua salata che in acqua dolce. Diverse specie di molluschi producono perle in ambienti diversi. La perla coltivata introdotta nel mondo da Mikimoto è conosciuta come Akoya. Questo tipo di perla è prodotto sia in Cina che in Giappone, in quelle che sono conosciute come fattorie di perle. In genere, ci vogliono da 8 a 24 mesi per coltivare una perla coltivata akoya. La perla coltivata akoya è solitamente di colore bianco, crema o grigio (non nero) e varia in dimensioni da 2 mm a 10 mm.

collana di perleUn’altra perla coltivata in acqua salata viene prodotta nelle acque tropicali del Pacifico meridionale. La perla coltivata del Mare del Sud può essere trovata in Australia, Myanmar (ex Birmania), Indonesia, Filippine e molti altri paesi del Pacifico meridionale. Il mollusco che produce questo tipo di perla è molto più grande del mollusco che cresce l’akoya; quindi il Mare del Sud è una perla molto più grande. Il mollusco del Mare del Sud viene raccolto in natura e non viene coltivato in un ambiente controllato come l’akoya. Ci sono quote molto rigide per la coltura, rendendo la perla coltivata del Mare del Sud più rara della perla coltivata akoya.

Il tempo di crescita della perla coltivata nel Mare del Sud dura da 20 a 24 mesi. Questo lungo periodo di tempo consente alla perla di ottenere un rivestimento in madreperla più spesso di quello dell’akoya. South Sea perle coltivate sono di solito bianco, crema, o giallo (indicato anche come oro) a colori e gamma di dimensioni da 10 mm a 15 mm. Alcune perle grandi come 20 mm sono stati trovati!

Nelle acque di Okinawa, delle Isole Cook e della Polinesia francese, viene prodotta una perla coltivata nota come Tahitian black cultured pearl, anche se non sono coltivate a Tahiti e non sono sempre nere. Queste perle sono di colore più grigio o grigio scuro, ma possono anche brillare con verdi luscious, blu fresco e viola appassionato. Le ostriche che producono queste perle non possono essere raccolte in natura, quindi vengono allevate per il processo di coltura, proprio come il mollusco akoya. Il tempo di coltura tipico è di 18 a 26 mesi, che fornisce madreperla spessa con bella lucentezza. La perla coltivata tahitiana varia in dimensioni da 8 mm a 14 mm; alcune sono state trovate grandi come 18 mm.

Perle d’acqua dolce si trovano in fiumi, torrenti e laghi in tutto il mondo – in particolare in Cina, Stati Uniti e Giappone. Diversi tipi di cozze vengono utilizzati per produrre perle coltivate bianche o color pastello. Le loro dimensioni variano generalmente da 4 mm a 10 mm; tuttavia, sono state prodotte perle più grandi. Molte di queste perle sono coltivate con solo il tessuto del mantello inserito – non c’è nucleo di perle-e il prodotto è una perla coltivata interamente in madreperla.

La cozza d’acqua dolce è in grado di produrre più di una perla alla volta. A seconda delle dimensioni della cozza e della dimensione desiderata della perla coltivata, venti o più possono essere coltivati su ciascun lato del guscio. Il tempo di coltivazione va da 2 a 6 anni e sono possibili raccolti multipli. La perla d’acqua dolce può venire in una varietà di forme interessanti tra cui riso, patata (ovale), pulsante, bar, moneta e rotondo. Queste perle sono disponibili anche in molti colori tra cui bianco, crema, rosa, giallo, arancione e viola.

Altri tipi di perle

Ci sono molti tipi unici di perle che possono essere prodotte sia in acqua salata che in acqua dolce. Le perle blister si formano sul guscio del mollusco dopo che un nucleo è stato incollato sul guscio. Vengono create molte forme, tra cui forme rotonde, a cuore e a pera. La perla blister finita viene quindi tagliata insieme al guscio.

Le perle Mabe hanno origine molto simile a una perla blister, ma la rimozione dal mollusco è diversa. Invece di tagliare il guscio con il blister, il blister viene tagliato dal guscio e il nucleo viene separato dal blister. Questo lascia una forma delicata e cava di madreperla. Lo spazio vuoto viene quindi riempito con resina epossidica o altro tipo di riempitivo ed è ricoperto di plastica o madreperla. Questo conferisce forza al mabe e permette di essere impostato in gioielli. Perle Mabe comunemente sono impostati in anelli e orecchini.

Le perle di semi sono piccole perle naturali. Possono essere di forma rotonda o irregolare e sono generalmente di dimensioni inferiori a 2 mm.

Fattori di qualità nelle perle

La qualità di una perla, naturale o coltivata, è giudicata da molti fattori.

Questi includono lucentezza, madreperla, condizione della superficie, forma, colore, dimensione e corrispondenza.

  • Lustro-Questa è la qualità della luce riflessa dalla superficie di una perla e le perle bagliore interno. È pensato dalla maggior parte per essere il singolo fattore più importante nel giudicare la bellezza di una perla, il suo valore e appeal visivo. Più a lungo una perla è lasciata crescere, più spesso è il rivestimento di madreperla attorno al suo centro. È questa brillante stratificazione di cristalli che intrappola e trattiene la luce che dà alle perle fini il loro bagliore. Maggiore è la lucentezza più nitida è la riflessione e la rifrazione della luce. Lustro sarebbe descritto dall’alto al basso.
  • Madreperla Spessore-Una perla con molto sottile madreperla ancora può avere bella lucentezza; tuttavia, lo spessore della madreperla colpisce la durata e la bellezza duratura della perla.
  • Condizioni di superficie o pulizia-Come altre gemme naturali, perle possono avere alcune irregolarità. La dimensione, la posizione e la quantità di queste imperfezioni naturali sminuiscono l’aspetto della perla. Perle coltivate con pozzi, macchie o marcature ad anello saranno di valore inferiore rispetto alle perle lisce. Ancora una volta, proprio come con le gemme sfaccettate, la dimensione, il numero e il tipo di segni o imperfezioni sono importanti quando si determina il valore di una perla.
  • Forma – Perle rotonde sono apprezzati su tutte le altre forme. Tuttavia, un nucleo di perle rotonde non garantisce una perla coltivata rotonda. Molte perle sono quasi rotonde e appaiono rotonde da lontano una volta che sono infilate su una collana. Le perle di forma irregolare sono chiamate barocche. Molte persone trovano attraenti le forme insolite, che comandano solo una frazione del prezzo delle perle rotonde. Le perle possono anche svilupparsi in altre forme. Tre dei più comuni sono la forma a goccia (simile a una forma a pera), l’ovale e il pulsante (un giro appiattito).
  • Colore-Il colore di una perla è determinato geneticamente dal mollusco ospite. Diversi tipi di molluschi possono produrre perle in molti colori. Il colore della perla risultante può anche essere influenzato dalle condizioni dell’acqua, dalla malattia o dall’apporto di nutrienti. Perle di solito esibiscono sia un colore del corpo e un tono. I colori del corpo includono bianco, argento, crema, giallo (dorato), grigio o nero. Il tono è come un morbido sussurro di colore sul colore del corpo-molto simile a fard in polvere sul trucco. L’overtone può essere rosa, verde, blu o viola.
  • Size-Sebbene la dimensione non abbia nulla a che fare con la qualità di una perla, può avere un effetto significativo sul suo prezzo. Come accennato in precedenza, le perle Akoya hanno dimensioni da 2 mm a 10 mm. Le perle coltivate nel Mare del Sud possono variare tra 10 mm e 15 mm e anche più grandi. Perle di Tahiti media 8 mm a 14 mm. E infine, perle d’acqua dolce possono essere trovati in dimensioni tra 4 mm e 10 mm.
  • Corrispondenza – Non ci sono due perle sono mai esattamente uguali. La maggior parte delle collane sono il risultato di un’attenta miscelazione di perle che sembrano assomigliare per quanto riguarda il colore, lucentezza, forma, pulizia e misure. Matching peals è un’arte raffinata, aggiunge valore alla collana ed è evidente in bellissimi gioielli di perle.

GIA Pearl Grading Terms

  • Fattori di valore: dimensioni, forma, colore, lucentezza, qualità della superficie; Qualità della madreperla e corrispondenza.
  • Grado di lustro: Eccellente, buono, giusto, & Povero.
  • Categorie di qualità superficiale: pulito, leggermente imperfetto; Moderatamente imperfetto, pesantemente imperfetto
  • Qualità della madreperla: accettabile, nucleo visibile o aspetto gessoso.

Cosa determina il valore di una perla?

In definitiva, tutti i fattori di qualità combinati determinano il valore di ogni singola perla del filo di perle. La maggior parte delle persone sarebbe d’accordo che lustro è il fattore di valore più importante. Tuttavia, la dimensione influenzerà anche il valore. Con tutti gli altri fattori uguali, maggiore è la perla, maggiore è il valore. E le perle di forma sferica hanno un valore maggiore di quelle di forma irregolare con caratteristiche simili.

Come mi prendo cura delle mie perle?

Le perle coltivate dovrebbero ricevere la stessa cura e attenzione di tutte le altre gemme. Tieni presente che le perle possono essere influenzate da sostanze chimiche quotidiane come cosmetici, profumi, spray per capelli e oli naturali per il corpo che tendono a accumularsi con il tempo e con un’usura costante. Hannon Jewelers suggerisce di seguire alcuni semplici passaggi nella cura delle tue perle:

  • Non lasciare che la sporcizia superficiale e il film nascondano la bella lucentezza delle tue perle. È saggio completare la tua cura di bellezza prima di indossare le tue preziose perle.
  • Per mantenerli splendidamente brillanti, pulirli con un panno morbido umido (non bagnato). È possibile utilizzare il nostro appositamente formulato perla soluzione di pulizia, o se hanno bisogno di un sacco di attenzione, si può lavare delicatamente in acqua tiepida e sapone neutro. Assicurati di sciacquare bene le perle, adagiarle su un asciugamano pulito e lasciarle asciugare completamente.
  • Anche fare attenzione con i pulitori di gioielli commerciali. Molti detergenti per gioielli contengono ammoniaca, che non può essere utilizzata su perle coltivate.
  • Poiché il lavaggio e l’usura costante indeboliscono la stringa di seta della collana, è altamente consigliabile avere la collana restrung una volta all’anno. Hannon Jewelers collane di perle coltivate sono infilate con un filo di seta di alta qualità per forza e bellezza. Il filo di seta è finemente annodato tra le perle per proteggerle dallo sfregamento l’una contro l’altra e anche per evitare che le perle si disperdano, in caso di rottura della corda.
  • Le perle sono un prodotto biologico e naturale. Per evitare di graffiarli, tieni le perle separate da diamanti, altre pietre preziose e altri gioielli in metallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.