Obiettivo: Per valutare il rapporto costo-efficacia della terapia ormonale sostitutiva in menopausa con particolare riferimento alla frattura osteoporotica e infarto del miocardio.

Design: La forma a decremento multiplo della tabella della vita era il modello matematico utilizzato per seguire le donne di età 50 durante la loro vita sotto le ipotesi “no hormone replacement” e “hormone replacement”. Le tecniche demografiche ed economiche standard per la salute sono state utilizzate per calcolare le corrispondenti differenze di durata dei costi diretti dell’assistenza sanitaria (costi netti in dollari) e degli effetti sulla salute (“efficacia netta” in termini di aspettativa di vita e qualità, in “anni di vita corretti per la qualità”). Questo è stato quindi espresso come rapporto costo-efficacia o il costo ( $ ) per anno di vita corretto per la qualità (QALY) per ciascuno dei regimi di sostituzione ormonale scelti.

Impostazione e pazienti: Tutte le donne di età 50 nel Nuovo Galles del Sud, Australia (n = 27.021).

Risultati: L’analisi ha mostrato che gli incrementi netti a vita dei costi di assistenza medica diretta sono stati in gran parte contribuiti dai costi dei farmaci ormonali e della consultazione. La sostituzione ormonale è stata associata ad un aumento dell’aspettativa di vita corretta per la qualità, una grande percentuale della quale è stata attribuita a un sollievo dei sintomi della menopausa. I rapporti costo-efficacia variavano da meno di 10.000 a oltre un milione di dollari per QALY. I fattori associati al miglioramento del rapporto costo-efficacia sono stati la durata prolungata del trattamento, la presenza di sintomi menopausali, effetti collaterali minimi di progestinico (nel caso di estrogeni con regimi progestinici), l’uso di estrogeni dopo isterectomia e l’inclusione di benefici cardiaci in aggiunta alla prevenzione delle fratture.

Conclusioni: La terapia ormonale sostitutiva per le donne sintomatiche è conveniente quando vengono considerati fattori che migliorano la sua efficienza. Il trattamento a breve termine delle donne asintomatiche per la prevenzione delle fratture osteoporotiche e dell’infarto miocardico è un uso inefficiente delle risorse sanitarie. Il costo-efficacia della sostituzione ormonale nelle donne asintomatiche dipende dall’entità dei benefici cardiaci associati all’uso di ormoni e dalla durata del trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.